• slide1
  • slide2
  • slide3
Stampa

Contributo fondo sostegno affitto

on .

Descrizione
Ogni anno la Regione Lombardia pubblica un bando per assegnare contributi economici a integrazione del canone d'affitto per le famiglie che hanno sottoscritto un contratto d'affitto sul mercato privato.

Chi può chiederlo
a) i conduttori che nell'anno di riferimento siano titolari di contratti di locazione, efficaci e registrati, stipulati per unità immobiliari situate in Lombardia utilizzata come residenza anagrafica e abitazione principale; in possesso dei requisiti specificati ogni anno nel bando.

Cosa occorre
Presentare domanda presso la sede municipale, settore servizi alla persona,secondo i moduli allegati al bando e nei termini previsti, previo specifico appuntamento telefonando al n. 0376/6629225.
Documentazione, di tutti i componenti il nucleo familiare, relativa a :
- redditi (cud, 730, unico, etc..), e emolumenti percepiti, a qualsiasi titolo;
- attestazioni di invalidità se > al 66%;
- situazione patrimoniale mobiliare e immobiliare al 31/12 dell'anno precedente la domanda;
- contratti di locazione;
- dati alloggio (visure catastali, metrature, categorie, anno di costruzione della casa, box, n. vani, etc.)
- carta d'identità del richiedente e codici fiscali di tutti i componenti il nucleo;
- importo della detrazione per il canone di locazione eventualmente richiesta nella dichiarazione irpef;
- eventuale documentazione dei seguenti eventi: licenziamento, messa in mobilità, scadenza di contratto a termine, decesso del coniuge, separazione o divorzio.
Per i cittadini extracomunitari:
- fotocopia regolare permesso di soggiorno di tutti i componenti il nucleo;
- dimostrazione di esercitare un'attività lavorativa;
- autocertificazione attestante residenza da 5 anni in Lombardia o da 10 in
Italia.

Modalità
Sulle domande presentate in autocertificazione si effettuano controlli a campione, ai sensi di legge. In caso di irregolarità si applicano le sanzioni previste dalla normativa vigente.

Informazioni utili
Ufficio Servizi Sociali tel: 0376 6629225- 0376/6629209- 03766629221
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Riferimenti Normativi
Legge 431/1998 e delibere regionali.